areapangeart prevede in loco dei corsi sul linguaggi delle arti, pensati per, ragazzi e adulti:

 

 

 

Corso di Maria Roduner - insegnate di musica in uno spazio per l'arte.

 

 

 

Sviluppo Musicale   per bambini in età prescolare, e scuole primarie.

 

 

 

Il corso è orientato per:

 

- migliorare le capacità di ascolto, la concentrazione ed il processo di memorizzazione

 

- sviluppare il senso del ritmo e la motricità fine

 

- conoscenza degli strumenti musicali

 

Si lavora attorno a:

 

- da dove viene il suono

 

- prime creazioni musicali di gruppo

 

- introduzione agli strumenti

 

Prima della partenza del corso a tutti gli interessati, bambini e genitori è previsto un incontro

 

L'inizio del corso e previsto per le ultime settimane di giungno.

 

Il prezzo per 5 incontri da 30 minuti è di 150.- per bambino.

 

 

 

 

 

Areapangeart Ai Casgnò 11a 6528 Camorino

 

 

 

Le lezioni si svolgeranno come lezioni individuali o di gruppo, con cadenza settimanale a dipendenza delle esigenze dei genitori.

 

 

 

Per questo motivo è necessario comunicarmi  eventuali preferenze.

 

Rimango volentieri a disposizione per ulteriori domande.

 

 

 

Cordiali saluti,

 


 

Maria Roduner - insegnate di musica

 

078 621 88 68 hornjaca@gmail.com

 

Loredana Müller - Areapangeart

 

076 338 09 67 loredanamuller@bluewin.ch

 

Marija Roduner,

 

horn/corno

 

hornjaca@gmail.com

 

+41 78 621 88 68

 

areapangeart . incontri d’arte . Camorino  Ai Casgnò 15/6528 Tel 091.8573979-0763380967

 

 

RIPARTONO GLI INCONTRI ALLA SCUOLA DI ARTI APPLICATE di Loredana Müller Donadini

 

CORSO STRUTTURATO PER DOCENTI E GIOVANI ARTISTI

 

 

IL SENSO D'OGNI SEGNO – APROCCI DI MONOTIPIA-SEGNO PER OGNI INCISO.

 

 

 

SI SVOLGE SU QUATTRO GIOVEDÌ DALLE 14 ALLE 17

 

 

 

PRIMO CORSO DAL 7 APRILE IL 14-21- FINO IL 28 APRILE

 

 

 

COSTO 300.- I QUATTRO INCONTRI , 12 ORE MATERIALE COMPRESO

 

DA VERSARE AL PRIMO GIORNO DI CORSO.

 

 

 

LUOGO SCUOLA DI ARTI APPLICATE DI CAMORINO

 

 

 

PRESSO AREAPANGEART INCONTRI D'ARTE CAMORINO

 

 

 

TENUTO DALL'ARTISTA LOREDANA MÜLLER DOC. ART. AP.CH.

 

 

 

PRESENZE PER OGNI CORSO DI 4 INCONTRI MASSIMO 6 PERSONE.

 

 

 

IL CORSO PARTE ANCHE CON TRE PRESENZE.

 

 

 

È RIPETIBILE NELLA SUA VERSIONE INIZIALE

 

 

 

ED È PROSEGUIBILE SE SI VOGLIONO AFFRONTARE TECNICHE DI STAMPA

 

CALCOGRAFIA- IN RILIEVO - IN CAVO - MANIERE DIRETTE E INDIRETTE

 

TECNICHE CON MATRICI AD ACQUA – A SALI – MANIERE A LAPIS E CERE.

 

E PROGETTAZIONE VERA E PROPRIA DI PERCORSO.

 

 

 

PER SAPERNE DI PIÙ www.areapangeart.ch

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------

“ DAL GESTO AL SEGNO - DAL COLORE ALLA MATERIA .”

 

 

Il corso affronterà, il disegno come messa in atto, letture del visibile praticando il linguaggio del segno, del chiaro e scuro delle geometrie e delle strutture portanti. Forte e necessaria sarà ad ogni lezione l’impatto emozionale da aiutare con gli strumenti acquisiti.

Leggere lo spazio e come ne vengono avvolti gli oggetti, ritrovarsi agli inizi di viaggi infiniti , nel percorrere profili e andamenti, nel perdersi nelle trame e nella magia che qualifica ogni superficie.

 

Entrare nel vivo delle piccole genesi che creano argomento visivo, diano e provochino stimoli e incantino il nostro mondo interiore, la nostra poesia come necessaria realtà, come  moti espressivi e possibilità della comunicazione sensibile.

 

Affrontare con umiltà il colore e le sue leggi per comporre poi a piacimento cromatici spazzi, suoni che aprono dimensione. Ricercare e costruirsi le proprie tavolozze, capire la piccola alchimia che c’è dietro al corpo cromatico, alla sua pasta e alle sue possibilità quale materia nobile.

 

 

Per le lezioni-incontro sono possibili tutti i pomeriggi settimanali, dal martedì al venerdì.

Necessariamente si costituiranno dei gruppi di interesse e lavoro di massimo 5-6 persone.

 

Previsti sabati e domeniche attorno a processi che necessitano di tempi più lunghi. (fabbricazione della carte vegetali, creazione di acquarelli o tempere più sofisticate, preparazione di supporti di formati generosi.)

 

È POSSIBILE AVERE CONSULENZA NELL’AMBITO tecnico o specifico sul proprio lavoro.

 

Corsi di incisione calcografica aperti in tutte le direzioni possibili, dalle maniere dirette alle indirette, progettazione di libri d’artista e leporelli.  Sperimentazioni sempre aperte tra la nascita della matrice e la stampa d’arte. Progetti e attuazioni di monotipi anche a torchio.

 

Le lezioni prevedono una durata di 3 ore sul minimo di 4 incontri, ma suggeriti 16 incontri .

In linea di massima dalle 14 alle 17 di ogni pomeriggio. Ma variazioni sono possibili per incontrare le esigenze di ognuno.

Il costo del corso è di 300.-fr per ogni interessato da versare al primo incontro (per ognuno dei 4 incontri mensili) comprende i materiali di utilizzo e di consumo e permette ogni piccolo ciclo.

Gli incontri partono da giovedì 22 gennaio  e terminano per il primo ciclo a fine anno 2016

 

areapangeart . incontri d’arte . Camorino  Ai Casgnò 15/6528 Tel 091.8573979-0763380967

 

 

Per iscrizioni telefonare ai numeri sopra indicati o compilare il tagliando e lasciarlo in sede.

Previsto un pre-incontro dal 16 settembre al 18 alle 15 pomeridiane al laboratorio areapangeart.

 

Nome cognome………………………………………………………………………………………………………………………………..

Interessato a ………………………………………………………singolo…..…………………………piccolo gruppo…………

4 incontri……………………….8 incontri……………………………….12 incontri……………………………………………….

16 incontri……………………………………………………………………………………………………………………………………….

martedi……………mercoledi……………giovedì………….venerdì………………………………………………………………

 

Loredana Müller è nata a Mendrisio nel 1964.

Frequenta lo CSIA tra grafica e arti applicate,

vicina a Massimo Cavalli, Bruno Monguzzi e Max Huber…

Si licenzia in pittura nel 1988 presso l’Accademia di Belle Arti di Roma,

frequenta i corsi del maestro Enzo Brunori, Guido Strazza, Nato Frascà…

Risiede nella capitale italiana per quasi venti anni.

Espone in Italia, in Francia, in Svezia, in Romania e in Svizzera.

Rientra in Ticino nel 2000. Apre la Galleria Pangeart (2002-2006) a Bellinzona.

Cura le cartelle calcografiche “Omaggi e confronti” contenenti lavori dei trenta artisti presentati

collaborando con Claudio Nembrini…. Avvia nel 2006 la Scuola Pangeart di Arti Applicate a Camorino.

Nel  2007 il Progetto Pangeart si unisce a AR Officina d’Arte Contemporanea a Milano.

Nel 2008   cura le cartelle calcografiche AR dei due studi tra Milano  e Camorino.

Nascono piccole Edizioni D’Arte  in collaborazione con artisti, poeti e gallerie.

È attiva nel territorio collaborando con gallerie e allestendo e presentando esposizioni.

Collabora con la Galleria Stellanove, con Josef Weiss ed editori, associazioni cultura in Svizzera e Italia.

                                       

Pangeart - progetto divine nell’autunno del 2015 Areapangeart nasce unendo le attività con il marito Gabriele Donadini. Un piccolo centro culturale a Camorino, con tre sale e un tessuto di ricerca continua tra scambi, incontri tra le arti visive e i linguaggi delle arti. Prediligendo pittura, incisione, scultura, poesia, musica e cinema. Con programma bimestrale di 6-8 incontri  il lunedì; sempre in dialogo con l'esposizione, che alternerà degli omaggi veri e propri, all'ospitare un artista scultore in dialogo con la ricerca di Loredana . Il prossimo dialogo è con lo scultore Cesare De Vita il 14 marzo 2016.

Proposte a moduli di quattro lezioni, sia individuali che a piccoli gruppi, in corsi intensivi, svolti nel fine settimanale. Con orari da definire, mattina e pomeriggio.                                              TEMI E TEMATICHE POSSIBILI corso di Catia Olivia
Corso di improvvisazione basato su strutture e tecniche provenienti dal Medioevo, da fonti tradizionali databili attorno al 1000 -1300 Si toccheranno le scale gregoriane, dal nome OCTOECHOS, come elementi di costruzione melodica. Seguirà un lavoro sull’organum di Guido D’Arezzo, introducendo un primo passo verso la “polimelodica” primaria.  
Modi ritmici della Grecia antica e successivamente trasformati nel periodo medioevale.      
Avverranno delle esperienze attorno alla nascita della polifonia che risale al 1200.  
Il corso manterrà aperto uno sguardo su fonti orientali, sfiorando l’India del Sud
per generare  paragoni  di sistemi ritmici. Concluderemo con l’attenzione sulla analogia di strutture musicali Medioevali con l’attuale Jazz modale, in oltre sentiremo la vicinanza con musiche multiculturali. Generando ponti  partendo dal jazz alle musiche delle tradizioni viventi lì dove la struttura abbraccia mescolanze coscienti e stilisticamente controllate. 
Metodologia pratica progressiva ,adattata al livello del allievo, con la   
possibilità di entrare ad ogni livello di conoscenza musicale.  
MUSICOLOGIA per sostenere ed assicurare le strutture ,senza ambizione di somma accademic  
La Saletta ha un proprio Pianoforte. Il corso è aperto a coloro che suonano altri strumenti.
È possibile sviluppare l’aspetto ritmico tramite speciale percussioni manuali come  congas,  darbucca, daf....)       

Catia Olivia : Percussionista attiva nel campo della musica antica, Medioevale, Rinascimentale e Barocca. Interprete di musica contemporanea, in particolare dei brani composti da Marianne Ambresin. Coinvolta in progetti Jazz e musica interculturale, orientale, balcanica...   

                                                                  

areapangeart . incontri d’arte . Camorino  Ai Casgnò 15/6528 Camorino. Tel 091.8573979-0763380967

 

 

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

  ( Per gli interessati scrivere il nome e il n° di telefono – lasciare il tagliandino in sede )

PRESENTE AD AREAPANGEART per dei FINE SETTIMANA CON SEMINARI MUSICALI

.

areapangeart . incontri d’arte . Camorino  Ai Casgnò 15/6528 Camorino. Tel 091.8573979-0763380967

                                   areapangeart, esempio di corso già avvenuti in laboratorio

 

ESEMPIO DI RICAPITOLAZIONE  PRIME TRE LEZIONI   “ DAL SEGNO AL BOZZETTO PITTORICO

 

Lezioni svolte nello studio di Loredana Müller Donadini Ai Casinò 15 6528 Camorino

 

PRIMO INCONTRO:

Dopo un excursus, sul programma generale delle prime sei lezioni, toccando: senso del segno e colore-di-segno…

CARTA, CARTONI,TELE, PIGMNETI, MEDIUM E COLLANTI, FISSATIVI E POSSIBILITÀ

 

LA CARTA :    nelle sue varianti, da quelle vegetali  la più usata quella di cotone,

                          alle comuni carte di disegno, cogliendo le grammature e le paste,

                          carte suggerite per alcuni lavori, orientamento di un  foglio…

                         

LA GRAFITE:  attorno ad una conchiglia o ad un oggetto di natura come osservare …

                          perché la grafite, proprietà e funzioni non solo espressive.

                          Riflessione sulle durezze e l’utilizzo. Suggerimenti sulla lettura dinamica.

                         ( ASSE  VERTICALE  - POSIZIONAMENTO GRAVITAZIONALE –SPIRALE)

 

I PASTELLI:    suggerito solo un momento di pensiero e segno attorno al colore

 

IL DISEGNO : grazie alle proprietà della grafite come procedere, mettere e togliere…

                          spunti sull’ osservazione e sulla costruzione come dimensione e adesione visiva.

                          Procedere dall’ ombra alla luce, scolpire e tessere lo spazio del foglio,

                          per una dimensione pittorica

 

PROCEDIMENTO: suggerito l’utilizzo di una guida , per creare sulla superficie del foglio più “finestre” e permettere più spunti e riflessioni di letture tra la forma e il segno.

 

IMPORTANTE: COME INTERPRETARE E COGLIERE LA FORMA, DOVE INIZIA  E COME INIZIA. ( suggerimenti in più direzioni)

INTRAPRENDERE UN VIAGGIO TRA SENSO DEL VOLUME E FUNZIONE DELLA STRUTTURA.

 

Come nasce un semplice fissativo 1 parte di alcool denaturato su 2 parti di latte magro o parz. Scremato. ( 1/3 proporzione usata spesso nelle tecniche pittoriche. FISSATIVO. Buono per grafite, pastelli, acquarelli, tempere magre e grasse, carboncino ecc…)

 

             LE LEZIONI PARTONO DAL PRESUPPOSTO CHE : - SIA PIÙ IMPORTANTE GENERARE CORRETTI STIMOLI E ORIENTAMENTI SULLA DIMENSIONE DI UN LINGUAGGIO VISIVO  - SIA FONDAMENTALE LA NASCITA DI UNA VISIONE COME  RIFLESSIONE SULLE TENSIONI  INDIVIDUALI ( in rapporto alle “tensioni “terrene-universali-cosmiche).TENTARE LA CONFUSIONE, COME DIMENSIONE DEL FAR CONFLUIRE PIÙ NOZIONI E SUGGERIMENTI, PER SALVAGUARDARE  POI  LA NECESSITÀ INDIVIDUALE  D’OGNI ESPRESSIONE. CHIARAMENTE PER COME OGGI INTENDIAMO PROCEDERE SULL’ INSIEME, LA PAZIENZA E LA TRASFORMAZIONE RICHIEDONO TEMPI  LENTI E SOSPENSIONI RAZIONALI, PER DARE ALITO AD UNA STRUTTURAZIONE PROFONDA DIVERSIFICATA E RICCA DI POSSIBILITÀ CHE APPARTIENE ALLA NOSTRA INDIVIDUALITÀ COME ALLA SFERA PIÙ PROFONDA DELL’ESSERE.

 

 

 

  “ DAL SEGNO AL BOZZETTO PITTORICOII°

 

Lezioni svolte nello studio di Loredana Müller Donadini Ai Casinò 15 6528 Camorino

 

SECONDO INCONTRO:

Un tentativo di riflessione sul rapporto della forma di un soggetto -oggetto e il contesto

COME SPAZIO o finestra sul mondo. La composizione come ricerca di line sottostanti alle strutture e alle proporzioni. SPAZIO-TEMPO

 

GRAFITE :  attorno ad un fiore posto vicino allo sguardo (Narciso) seccato,

                     usare e pensare tramite gli strumenti fin qui  toccati per interpretare l’oggetto…

                     “VEDO BIANCO E NERO - CALDO E FREDDO “ Goya

                   

TEORIA DEL COLORE: si toccano in modo “aereo” più teorie del colore. Nascono riflessioni.

 

COMPOSIZIONE: seguendo il suggerimento delle finestre, cogliere e “trascrivere” una 

                                composizione o natura morta  posta lontana allo sguardo.

                                Suggerimenti sulla “griglia “ verticale –orizzontale, si tocca la

                                Prospettiva, incontro-scontro con possibili regole ottiche.

                                Suggerito uno sguardo sulle cromature

 

TEMPERARE  PIGMENTI: su una tavolozza, creare piccole masse di polvere-pigmenti

                                              Terre e ossidi minerali, come procedere per creare un

                                              medium semplice IL TEMPERONE o tempera alla caseina.( latte)

                                              Come impastare e generare la giusta fluidità, prove di tavolozza,

                                              partendo dalla COMPOSIZIONE  vicino-lontanO.

 

ANCHE IN QUESTA OCCASIONE SI È PRIVILEGIATA LA SENSAZIONE, E L’EMOZIONE  PIUTTOSTO CHE UNA REGOLA, LE LEZIONI CERCANO DI INTRAPRENDERE E GENERARE UN  TESSUTO ARTICOLATO E COLMO DI  PERPLESSITÀ “RAZIONALI”.

LA TERZA LEZIONE COMINCERÀ A SCIOGLIERE  PER  POTERE DELLA TRAMA E DELL’ORDITO, PER RICONQUISTARE UN POTENZIALE LINGUAGGIO, CHIARAMENTE LINGUAGGIO AGLI ARBORI...L’INIZIO, A TERGO LA COMPLESSITÀ DELLA COMUNICAZIONE, L’UTILIZZO DELLE PAROLE, L’INDICIBILITÀ DELLA DIMENSIONE ESPRESSIVA, TUTTO QUANTO INIZIALMENTE CREERÀ SOLO UN CORPO CONFUSO,

 MA SOTTOSTANTE A QUESTO UN ANIMA CHE  QUALIFICA

LA NECESSITÀ E LA DIREZIONE PIÙ CONGENIALE DA PRENDERE.

 

Le Lezioni arricchiscono e toccano la persona li dove già ricchezza c’è, tendono dare strumenti semplici sulla materia per trasformare la qualità del tempo dell’opera, L’ASCOLTO …

Per opera si intende il tempo-tempio dell’essere-tessere e fare, l’opera d’arte è altra questione.

  

 

 

Tre ore di “applicazione, sono molte, si subiranno all’ inizio, ma poi si intraprende un volo.

 

  “ DAL SEGNO AL BOZZETTO PITTORICO III°

 

Lezioni svolte nello studio di Loredana Müller Donadini Ai Casinò 15 6528 Camorino

 

 

TERZO INCONTRO

Il terzo momento ha una sua pregnanza metrica, strumenti apparentemente distanti vanno a legarsi come complementi di un linguaggio da “inventare” (investire come tensione-energia).

Questa lezione prevede una riflessione sulla direzione individuale dei presenti.

Una ricapitolazione dei mezzi, vicino ad una composizione-pretesto data.

Ogni presente, coglierà la propria possibile via, il linguaggio del di-segno o la tensione del segno?

Come dialogare o creare un  rapporto con il tessuto colore-luce?

Colore come fonte arbitraria espressiva? Simbolica? Come unire segno colore, come risolvere connotazioni come sfondo, gesto-azione, composizione di luce e ombra, figurazione, astrazione…

 

INCHIOSTRO: sia a pennino che a pennello, creando almeno 5 sotto toni  di cm 10 x 10

                           Andamento del segno, strutture sottostanti. Volume del soggetto 

                           Dimensione relazione e scelta della composizione.

                           Creare finestrelle cm 20 x 20, generare più bozzetti sui grigi, intervento a pastello.

 

TEMPERA:      su piccoli supporti un poco rigidi, cartoni, procedere per un bozzetto.( preparazione a Latte)

                          Pigmenti-  tavolozza in ricerca, attorno ad un  temperane ad amido (Farina + H2O)      

                          Intraprendere una propria lettura.

 

SOSTANZE DEL COLORE: Per qualificare sonorità, utilizzo delle due tempere, possibilità,

                                                trasparenze, dimensione coprente ecc…

 

TONO E TOCCO: si affronta la dimensione di segno-morbido o circoscritto, oppure  dilatabile

                               del   pennello, le varianti , le possibilità…

                               Qualificando un lavoro tra gamma cromatica e tensione d’ andamento …

                                Possibilità “con positive” e “ conoscitive”, dirompenti ,

                                in contrappunto, espressive

 

 

Si comincia ad affrontare un bozzetto come scelta direzionale del proprio linguaggio.

Si affrontano supporti un poco più grandi sia nella dimensione del comporre che  di come condursi o applicarsi.

Si comprenderà quando può avvenire il mettere e togliere…quando leggerezza e immediatezza, come fare dialogare grazie agli strumenti acquisiti entrambe le “ dimensioni” se necessario.

 

Ci si presenterà la scelta e la qualità del concepire dagli strumenti al possibile  fondo, suggerimenti e complessità.

 

Una prima tappa del viaggio ci coglierà, se manteniamo la corretta tensione di ascolto, li dove la dimensione della line appartiene al  pensiero e quella del colore al sentimento-emozioni,

 le costruzione sono coordinate, piccoli segni codificati per intraprendere il libero flusso di segno e colore, articolandone effetto-durata, accorgendosi della forza del contenuto…

Se nel linguaggio possiamo usare l’effetto  sottraendo... la maniera si innesca tramite  la qualità della tensione.

 

studio d'incisione con piccola esposizione e presentazione degli strumenti di lavoro... 

 studio di pittura, viatico della sua luce...

 La sala-salotto di casa, ottima acustica, qui ha ospitato un concerto di Walter Faehndrich e Luciano Zampar .

 momenti al laboratorio, con Cesare De Vita, Lea Ticozzi, Gilberto Isella, Silvia Finali, Angelo e tanti altri amici...porte aperte 2013.

 presentazione di libri liberi in studio.